Spread, questo sconosciuto!

Nella top 3 dei vocaboli che stanno maggiormente terrorizzando gli italiani, oltre all’Imu, c’e’ sicuramente lo Spread.

Ma cos’è lo Spread?

In inglese “Spread” significa “ampiezza” e in economia indica la differenza tra il tasso di rendimento di un titolo rischioso e quello di un titolo privo di rischio.

Gli stati, periodicamente, introducono nel mercato dei titoli obbligazionari in modo da ottenere liquidità e finanziare il debito pubblico; in un certo senso l’acquirente di questi titoli presta denaro allo stato in cambio del diritto alla restituzione del capitale prestato più un tasso di interesse.

Ultimamente si analizza lo Spread tra i titoli di stato italiani e i titoli tedeschi.

I titoli italiani sono chiamati BTP (Buoni del Tesoro Poliennali), mentre quelli tedeschi sono i Bund; lo Spread si calcolerà confrontando il rendimento a scadenza di un BTP a 10 anni e il rendimento dell’equivalente tedesco.

Il rendimento di un titolo aumenta quando il mercato lo percepisce meno sicuro e quindi più rischioso; pertanto, più uno stato sarà a rischio default (insolvenza), maggiore sarà il rendimento del titolo.

Se lo Spread tra BTP e Bund aumenta significa che il rendimento del BTP è maggiore (ritenuto più rischioso di quello tedesco), quindi il governo italiano deve offrire cedole pià elevate al mercato pur di far acquistare i titoli di stato, facendo crescere il deficit statale.

Riassumendo, io spreaddiamo che me la cavo…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...