Aumento limite di tracciabilità per soggetti in regime 398/91

La Finanmanovra-finanziaria-si-va-verso-i-68-miliardi-3ziaria 2015 (Legge 23.12.2014, n.190), ha ridotto il limite previsto per la tracciabilità dei pagamenti e versamenti per le società, associazioni ed altri enti sportivi dilettantistici; tale limite passa infatti da € 516,46 ad € 1.000. Il mancato rispetto di questo obbligo comporta la decadenza, a partire dal mese successivo a quello in cui sono venuti meno i requisiti, dal regime forfetario ex legge 398/91 e l’applicazione della sanzione da € 258 a € 2.065.

I versamenti, le erogazioni, i contributi, le quote associative e i proventi devono essere eseguiti tramite c/c bancari o postali intestati alla società/ente oppure mediante carte di credito o bancomat; le stesse modalità vanno rispettate per l’effettuazione dei pagamenti, compresi quelli effettuati a favore di atleti/allenatori/collaboratori di cui all’art.67, comma 1, lett.m TUIR.

Tali pagamenti possono essere eseguiti in via residuale anche tramite altri sistemi che consentano concretante lo svolgimento di efficaci ed adeguati controlli quali, ad esempio, assegni non trasferibili intestati all’associazione sportiva.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...