Fac simile lettera adozione regime agevolato 398/91 Associazioni

man writing a contractAl link sottostante è possibile scaricare il fac-simile della lettera dche un’Associazione (con determinati requisiti) deve (è pur valido il comportamento concludente) inviare a SIAE ed Agenzia delle Entrate, per l’applicazione  del regime fiscale agevolato 398/91.
Continua a leggere

Associazioni: Lettera SIAE per l’adozione del regime 398/91

     Il passaggio finale per completare l’adozione del regime agevolato 398/91 da parte di un’Associazione, consiste nella spedizione all’ufficio SIAE competente e dell’Agenzia delle Entrate di una raccomandata contente:

  • Lettera firmata dal rappresentante legale che riporti la volontà di aderire al regime agevolato;
  • copia del certificato di attribuzione della Partita Iva;
  • copia dello Statuto originale dell’Associazione, conforme ai requisiti;
  • copia del documento di identità del rappresentante legale.

Al link sottostante è possibile scaricare un fac-simile  della lettera da inviare tramite raccomandata a SIAE e Agenzia delle Entrate.

FAC SIMILE LETTERA SIAE/AGENZIA DELLE ENTRATE PER REGIME 398/91

 

 

File excel per calcolo Imu 2012

Il 16 settembre dovrà essere versata la seconda rata dell’IMU 2012 per chi avesse scelto l’opzione di suddividere il versamento dell’imposta in tre tranche.

Colgo l’occasione per pubblicare nuovamente il link dal quale scaricare gratuitamente il foglio excel (liberamente editabile) per calcolare l’imposta.

Continua a leggere

Come comportarsi di fronte agli avvisi dell’Agenzia delle Entrate

Dopo aver ricevuto l’avviso dall’Agenzia delle Entrate, ho tentato di riconciliarmi con il fisco e vi voglio rendere partecipi di quello che ho capito.

Il call center non risponde mai e così ho deciso di recarmi fisicamente all’Agenzia competente; allo sportello mi è stato detto che il numero di telefono indicato nelle lettere non è operativo, e a questo punto mi chiedo perché l’abbiano indicato a tutti i fortunati che hanno ricevuto gli avvisi. Continua a leggere

Limite al pagamento in contanti 2012

Secondo l’Agenzia delle Entrate l’economia “in nero” italiana pesa per il 18% circa del Pil, con un sommerso che si aggira intorno ai 300 miliardi di euro; questi flussi monetari non leciti sono stati favoriti da controlli poco incisivi sulla circolazione del denaro contante.

Il Governo Monti ha introdotto nuove misure per contrastare l’elusione fiscale, tra tutte spicca la normativa antiriciclaggio che fissa il limite di pagamento in contanti a 1.000€; questo significa che (dal 31 gennaio 2012) si potranno effettuare pagamenti in contanti fino ad un limite di 999,99€, nel tentativo di evitare il riciclaggio di denaro frutto di attività illecite. Continua a leggere